Filastrocche

Filastrocche

Filastrocche in ceramica è un lavoro realizzato in coppia da Elena D’Oria e Giorgio Fasano ed è una  ricerca su di loro e sulla desiderio di elaborare insieme delle creazioni capaci di rappresentarli come coppia e come ceramisti senza snaturare le loro peculiarità professionali. Detto così sembra tutto molto serio e noioso invece è estremamente divertente e stimolante elaborare un “mondo in rima” pieno di personaggi stravaganti che gli appartengono e che rappresentano il loro universo infantile. I personaggi interagiscono tra di loro e si fondono con le forme di vasellame fino ad arrivare a piegarle e modificarle a secondo dalla storia che intendono narrarci. Le loro opere vorrebbero stimolare la parte più intima e vera di chi si trova ad osservarle e a leggerle, vorrebbero che guardandole si riuscisse, come loro, a ritornare anche solo per un attimo bambini.

Scopri il catalogo completo

Giro giro tondo

Giro, giro tondo

siam tutti a questo mondo

siam tutti quanti insieme,

il buio non si teme

sogneremo delle stelle

e non faremo marachelle

siam pronti per la nanna

il sonno non si inganna.

Trio

Dentro il nido non ci stanno

gli uccellini dove vanno?

Da un simpatico signore

che li accoglie con amore.

La ciotola ho rovinato

Si è vero sono inciampato

e la ciotola ho rovinato

ma l’uccellino si è posato

ed io mi sono incantato.

L’ascensore per l’amore

Com’è dura la salita

ma così un è po’ la vita.

Se ci fosse un ascensore

per raggiungere l’amore,

non potremmo aprir la bocca

per cantar ‘sta filastrocca.

Una bimba sospesa

Una bimba sospesa

con sua grande sorpresa

con un passerotto in mano

cinguetta piano piano.

Un nuotatore buffo

Sul bordo pronto al tuffo

un nuotatore buffo

col suo rosso salvagente

si butta e non si pente.

Forza dai…!

Forza dai…! Ormai ci siamo

e nel buio ora guardiamo.

Cosa c’è nel suo profondo?

Se lo chiede tutto il mondo!

Il segreto ora lo so

e solo a voi lo svelerò.

Un faro illuminato

Un faro illuminato,

un messaggio imbottigliato.

Un segreto prezioso,

un mare silenzioso.

Freschi venti primaverili,

sopite fantasie infantili.